Studi e Ricerche

Cosa sono gli OMEGA 3 ?

QUANTO SONO IMPORTANTI GLI OMEGA 3 NELLO SPORT ?

o3

Gli Omega-3 (o PUFA n-3) sono una categoria di acidi grassi essenziali (ai quali appartengono anche gli Omega 6), indispensabili per il corretto funzionamento dell'organismo. Sono noti soprattutto per la loro presenza ed il mantenimento dell'integrità delle membrane cellulari. Talvolta sono raggruppati come vitamina F

sono detti polinsaturi a causa del fatto che la loro catena comprende vari doppi legami.

I principali acidi grassi del gruppo omega-3 sono:

  • L'acido α-linolenico
  • L'acido eicosapentaenoico
  • L'acido docosaesaenoico

031

L’interesse suscitato in particolare dagli acidi grassi polinsaturi omega 3, risale ad alcune semplici osservazioni epidemiologiche riportate circa 25 anni fa da Dyeberg e Bang sugli Inuit, popolazione eschimese della Groenlandia. In tali studi si ipotizzava la associazione tra bassa incidenza di malattie cardiovascolari, diabete , sclerosi multipla e asma bronchiale e le abitudini alimentari di queste popolazioniEmerse che la dieta degli Inuit comprendeva un elevato consumo di pesce e di carne di foche etrichechi (che a loro volta si nutrono di pesce).Tali alimenti sono ricchi di omega 3 e soprattutto i pesci contengono 2 acidi grassi polinsaturi molto importanti: l’acido eicosapentaenoico (EPA) e l’acido docosaesaenoico (DHA).
Ricordo la STRUTTURA DEGLI ACIDI GRASSI
gli acidi grassi possono essere SATURI ,POLINSATURI ,MONOINSATURI

SATURI – solidi - (formaggi)
- Si depositano sulle pareti delle arterie
- Innalzano il livello di colesterolo
MONOINSATURI – liquidi - (olio d’oliva)
- Prevenzione dell’ipercolesterolemia
- Favoriscono i depositi di grasso nell’organismo
POLINSATURI – liquidi -
Diversi effetti positivi a livello cardiovascolare,neurologico, visivo, immunitario.
Gli acidi grassi polinsaturi sono essenziali e cioè non sintetizzabili e devono essere somministrati con la dieta
per precisione gli EFAo PUFA�sono in totale otto, divisi in due gruppi: gli Omega 6 e gli Omega 3
• l’acido linoleico, è un omega-6 presente in quasi tutti i cibi
• l’acido gamma linolenico, è un omega-6 di fondamentale importanza, ma
rarissimo, la fonte più ricca è il latte materno, se ne possono riscontrare
piccole tracce nella farina di avena, l’organismo umano se lo procura
grazie ad una conversione dell’acido linoleico permessa dall’attività
enzimatica
• l’acido eicosapentaenoico (EPA), è un omega-3 dal ruolo fondamentale, è
contenuto in alcuni pesci (salmone, sgombri, sardine)
Un omega-3, che è bene non consumare in quantità elevate, è l’acido alfa
linolenico, presente in grande concentrazione nei
Funzioni degli EFa
Funzioni metaboliche
--sono mediatori dell’infiammazione
--regolano il tono vasale e l’aggregazione piastrinica
--stimolano il sistema immunitario
Funzioni strutturali ( SNC ; RETINA ;MB CELLULARI IN GENERALE)
SONO COSTITUENTI DELLE MEMBRANE CELLULARI Sono responsabili della loro fluidità, permeabilità e quindicondizionano tutte le funzioni che si svolgono a questo livello :
--SCAMBIO DI IONI E MOLECOLE -- TRASMISSIONE DI SEGNALI -- PROCESSI BIOENERGETICI
Una membrana con caratteristiche ottimali necessita di quantità adeguata di EFA
Anche le membrane mitocondriali per funzionare bene deve avere una fluidità ottimale e questo rappresenta una caratteristica importante per tutti, ma in modo particolare per chi pratica attività fisica Per questo e necessario un adeguato apporto di EFA


FONTI di EFA
Accumulo lungo la catena alimentare:
Microalghe (fitoplancton) ---- Zooplancton----Piccolo pesce azzurro----Tonni, Salmonidi, pesci “grassi”
Si pensi che la concentrazione di EPA e di DHA nell’olio di pesce è 10- 100 volte superiore rispetto
a quella presente negli oli animali di origine terrestre.
Tra le fonti terrestri, l’olio di semi, l’olio di rapa e l’olio disoja rappresentano le principali fonti di omega 3
Perché preferire il DHA algale agli Omega-3 derivati dal pesce?
• Alta concentrazione di DHA
• Dieci volte più stabile
• Assenza di impurità, tossine, contaminanti ambientali
• Contenuto calorico inferiore
• Non interviene sull’ecosistema marino
• Processi basati su risorse rinnovabili
• Sapore e odore gradevoli


EFFETTI DELL'USO DI EFA
Prevenzione del rischio cardiovascolare
Il DHA a livello CV:
1. Previene la formazione delle placche aterosclerotiche
(deposito di grassi nelle pareti arteriose)
2. Diminuisce i trigliceridi circolanti (malattie coronariche)
3. Abbassa la pressione arteriosa
4. Riduce la viscosità del sangue
5. Riduce la frequenza cardiaca (prevenzione delle
aritmie)
Funzionalità del Sistema Nervoso Centrale e della retina
• Modula le attività di membrana e le trasmissioni
nervose
• Migliora la capacità di concentrazione mentale,
memoria ed apprendimento (costituente principale
dalla fosfatidilserina)
• Aumenta la resistenza psico-fisica
• Migliora l’attività visiva
Performance atletica
1. Aumenta la circolazione ematica nei muscoli con
maggiore apporto di ossigeno, glucosio e aminoacidi.
2. Migliora la performance aerobica e facilita il recupero
3. Riduce il tempo necessario per il recupero dei muscoli
affaticati aiutando a portare via l’acido lattico
4. Stimola indirettamente la produzione di GH

Un aumentato tenore di Omega-3 all’interno della membrana cellulare innalza notevolmente la risposta dei muscoli all’insulina presente nel sangue ed aumenta il trasporto di glucosio ed
aminoacidi all’interno del muscolo stesso.
• La presenza di Omega-3 contribuisce ad una maggiore secrezione di ormone della crescita (GH) perché si ottiene un incremento della prostaglandina E1.
• L’uso di Omega-3 porta anche un miglioramento del VO2 Max, quindi della resistenza.
• Si riscontra un miglioramento della circolazione di O2 nei muscoli, effetto da collegare alla migliore viscosità e fluidità del sangue derivata dall’uso di Omega-3
QUINDI L'USO DEGLI OMEGA 3
1. Migliora la resistenza all’insulina con minore probabilità di trasformare in grasso i
carboidrati
2. Abbassa l’IG dei cibi stabilizzando l’insulina e la fame
3. Favorisce l’assorbimento ed il trasporto di vitamine liposolubili
4. Massimizza la produzione di eicosanoidi che regolano la produzione ormonale e
biologica
5. Coadiuva la capacità di utilizzare i grassi come combustibile e come regolatore
metabolico.
6. Stabilizza la temperatura e la pressione arteriosa
7. Migliora la lubrificazione tendinea e la trasmissione nervosa (guaine mieliniche).
8. Migliora la concentrazione e la resistenza psico-fisica