News ed Eventi

Ricomincia la stagione podistica pratese

si sono svolte a Prato il primo e il 2 settembre due manifestazioni podistiche con grande affluenza di pubblico: la ormai storica "Sponda a sponda" organizzata dal Cai di Prato in ricordo del famoso " bulletta" e a Cafaggio "corri per la Tanzania"

Come tradizione lunedi 1 settembre si è svolta la14 edizione della gara podistica Da Sponda a Sponda 13 Memorial Roberto Giacomelli , alle 20,15. La manifestazione è stata organizzata dal Cai di Prato,q uest’anno in collaborazione con il consorzio Santa Trinita e l’assessorato allo sport del Comune di Prato. La partenza è stata data da via Santa Trinita ( ritrovo nei giardini di Sant’Orsola) Il percorso era misto di 11,5 e 5,2 km e il ricavato è stato devoluto ai progetti dell’associazione Terra di Mezzo. I fondi raccolti saranno destinati alla casa di accoglienza per persone svantaggiate, situata nei locali della parrocchia di San Pier Fiorelli (San Pierino). Da quest’anno ampio spazio ai camminatori con due percorsi uno di 8,7 km e l’altro di 5,2 km destinati proprio a chi ha voglia solo di camminare con istruttori che daranno il ritmo.Grande partecipazione, con ben 600 tra podisti e camminatori, per la 14ª Da Sponda a Sponda 13Memorial Roberto Giacomelli che dava il via al settembre podistico pratese. La corsa ha ricordato il mitico "Bulletta" e infatti prima della partenza è stato osservato un minuto di silenzio per ricordareRoberto GiacomelliLa partenza molto suggestiva è stata data da via Santa Trinita con in testa il gruppo dei Maratonabili seguiti dai corridori e poi da un folto gruppo di camminatori.

Anche il sindacoMatteo Biffoniè intervenuto: «Una bella corsa che ha visto un'importante partecipazione per le vie del centro. Complimenti agli organizzatori e ai podisti che come al solito quando c'è il sociale ci sono sempre». Il percorso era di 11,5 km mentre quelli più corti per i camminatori e i meno allenati di 8 e 5,2 km. Il gruppo più numeroso è stata la Podistica Pratese seguita dalla Croce d'Oro Prato e dal Viaccia. Poi la Monash con tanti studenti dell'università australiana che hanno dato un tocco di internazionalità il Consorzio Santa Trinita Serendip, i Camminatori, Prato Nord, Le Lumache e Rodolfo Boschi. Premio speciale alla società più lontana alla Cesare Battisti di Vernio.e offerti dagli sponsor sei premi vinti a sorteggio dai partecipanti. Il ricavato è stato destinato ai progetti dell'associazione Terra di Mezzo. Tra i podisti ce n'era anche uno speciale, a quattro zampe.

Sempre più grande il successo di “Corri per l’Africa”: circa 350 persone hanno partecipato ieri sera alla corsa podistica non competitiva di 4 e 9 chilometri organizzata dalla Onlus Mzungu for Tanzania per sostenere i suoi progetti benefici in Africa, in collaborazione con l’associazione sportiva “Primo e pizza bike” e il Csi di Prato. Tanti i partecipanti partiti da piazza Marino Olmi a Cafaggio: grandi e piccini, giovani e famiglie hanno dato il loro contributo per l’ospedale di Mjugi, vicino alla capitale Dodoma, in Tanzania, gestito dalle suore di Santa Gemma Galgani.
Divertimento e sport a braccetto per aiutare i bisognosi: assieme ai corridori e alle squadre presenti, tanti anche gli sponsor della zona che hanno deciso di dare il loro contributo per l’organizzazione della corsa.
Come di consueto, alla fine dell’evento cena per tutti a base di crostini, schiacciata e pasta al forno, assieme alla lotteria con undici estrazioni e nel finale, intrattenimento musicale a cura di Marco Folk, incluso nella festa paesana di Cafaggio che si svolgerà fino a sabato sera.
Una bella soddisfazione per Mzungu for Tanzania, che da anni si impegna con progetti di sostegno, anche attraverso manifestazioni sportive: anche per questo martedì prossimo, alla serata di premiazione annuale organizzata dal Csi pratese, la Onlus riceverà un riconoscimento come realtà impegnata nel sociale anche attraverso lo sport.