News ed Eventi

LA SIBE ESPUGNA IL PARQUET DI ASCIANO (66 a 72) ED E' SALVA

I Dragons rimediano con 5 vittorie consecutive ad un campionato in salita

Se il 5 febbraio, poco più di tre mesi or sono, qualcuno avesse anche solo pensato che la SIBE sarebbe riuscita ad evitare la serie D, sarebbe stato preso come minimo per visionario. Prato veniva da 17 sconfitte ed una sola vittoria, ed occupava, desolatamente solitaria, l'ultimo posto in classifica. Ma da allora i Dragons, pur continuando a non essere mai fisicamente al 100%, sono riusciti ad infilare 7 risultati utili, con un percorso netto addirittura nelle ultime 5 gare, superando in extremis Asciano e nel playout costringendolo alla retrocessione. E domenica nelle “crete” gli splendidi alfieri pratesi hanno compiuto l'ultimo atto, prima contenendo e poi abbattendo i senesi, scesi in campo per una sfida per loro senza domani.

Gli uomini di coach Cini sono partiti con il piglio giusto in attacco con Salvadori, Franceschini, 8 punti in un amen, e Corzani. I lanieri per contro, apparivano meno concentrati in difesa mentre in attacco litigavano con i ferri del palazzetto senese; 6 su 15 al primo intervallo e neppure una gita in lunetta. Ma dopo il 19 a 12 con il quale iniziava il 2 quarto, si mettevano in ritmo Strozzalupi e Magni, il primo con 3 recuperi e 9 punti, il secondo praticamente immarcabile nel pitturato, 13 punti e 3 falli subiti. La spina nel fianco della difesa rossoblu era però il colored Assouou che metteva a referto 9 punti e grazie alle sue zingarate in transizione, teneva sopra 4 Asciano, finché una tripla sulla sirena di Strozzalupa, mandava le squadre negli spogliatoi sul 39 a 38.

Coach Pinelli che aveva Smecca in campo febbricitante, alternava la uomo alla zona, e la SIBE provava a fuggire con la vecchia guardia, Corsi con un canestro di rapina dopo aver arpionato il rimbalzo, e Consorti con 7 punti consecutivi. Falchi da 3 allungava ma era proprio Smecca con un gioco da 4 punti che dava il massimo vantaggio, prima che Fattorini dai 6,75 diventasse una sentenza (4 le triple della guardia biancoazzurra). Ma Prato adesso era molto più attento in difesa concedendo poco e niente a Franceschini, Assouou e Corzani per il 51 a 56 dell'ultimo mini intervallo. I senesi con Salvadori raccoglievano le ultime forze per ribattere ai canestri di Magni e Consorti; poi per quasi 4 minuti il tabellone non si muoveva restando inchiodato sul 59 a 60 con Biscardi e Falchi che non concedevano più nulla a Fattorini e Franceschini. Prato si affidava all'esperienza di capitan Corsi che rispondeva con 2 canestri in jump e con la mano ferma ai liberi, allungando con decisione. Strozzalupi recuperava un paio di palloni ed Asciano provava con poca convinzione la strada del fallo sistematico, e la mano calda dei Dragons dalla linea della carità mandava i titoli di coda e Prato poteva festeggiare la conquista di una salvezza da pochi pronosticata.

BASKET ASCIANO – SIBE PRATO 66 - 72 (19-12, 39-38, 51-56)

BANCASCIANO: Salvadori 10, Assouou 11, Chianese 4, Spadoni 3, Casini, Fattorini 12, Benocci 3, Soldati NE, Franceschini 15, Corzani 8. Allenatore: Cini
DRAGONS: Guerrini, Biscardi, Sanesi, Magni 18, Consorti 15, Corsi 12, Falchi 10, Smecca 4, Onuhua, Strozzalupi 13. Allenatore: Pinelli

ARBITRI: Chiarugi di Pontedera e Uldanck di Pisa