News ed Eventi

Pallacanestro Prato 2000 , rimonta vincente contro la capolista Legnaia

Scivolone di Legnaia Prato, rimonta vincente
Santomieri, ritorno con 4 triple

LA SIBE CON UN RECUPERO INCREDIBILE SFATA IL TABU DELLA INFRASETTIMANALE E PIEGA LEGNAIA 1^ IN CLASSIFICA (66 a 62)

Domenica i Dragons in cerca di punti nella insidiosa trasferta a Venturina

Con una rimonta che ha del mirabolante, la SIBE Commerciale recupera 10 punti in meno di 2 minuti e rimanda battuta Legnaia che rimane tuttavia ancora prima in classifica. Sfatato così anche il tabu dei match infrasettimanali; era dal 2009, gara due delle semifinali playoff contro Montevarchi, nell’anno della promozione in B, che i Dragons non vincevano al mercoledì! Si affrontavano la seconda e la terza difesa del campionato, era quindi logico aspettarsi una gara a basso punteggio e difatti in avvio per oltre due minuti il tabellone segnapunti rimaneva inoperoso. Il colored Temoka apriva le danze con un gioco da tre punti. Ma erano Consorti, Corsi e Taiti a provare il primo allungo. I fiorentini mettono in campo Santomieri, reduce da un infortunio che l’ha tenuto al palo per� 4 gare, e l’ala fiorentina, con il pesciatino Cempini forse il più determinante fra i giocatori del girone, ribatte al solito essenziale Banci, piazzando 5 punti consecutivi che chiudono il quarto sul 14 pari.

Secondo quarto che si apre ancora con i lanieri che tentano la fuga grazie ancora alle iniziative di Magni e di Taiti e Corsi nel pitturato oltre all’attenta regia di Dell’Orfanello, bravo anche a conquistare i liberi che mandano i rossoblu al più 5 del massimo vantaggio. E’ Masi, top scorer degli ospiti a provare a ricucire. Temoka dalla lunetta teneva vivi i fiorentini poi un canestro e fallo di Corsi che completa il gioco da tre punti e due liberi di Vannoni sembrano dare un certo margine alla SIBE ma sulla sirena Masi da metà campo trova il fondo della retina per il 30 a 29 all’intervallo.

Il terzo quarto è di pura sofferenza. I padroni di casa continuano a litigare con il tiro da 3; dopo lo 0 su 14 di Fucecchio, ancora 13 errori in serata prima di ricolpire dai 6.75. Gli ospiti concedono solo due canestri dal campo a Corsi e Consorti, ma nonostante Marchini Santomieri e Masi bersaglino il canestro pratese con tiri dalla distanza, Prato rimane in scia con il liberi di un tenace Consorti. Un fallo tecnico a Biscardi è il preludio della fuga della Cantini Lorano che chiude all’ultima sosta tecnica avanti 9 (49 a 40). I pratesi vacillano quando Santomieri piazza due triple consecutive mentre i padroni di casa si affidano ai “lunghi” Taiti e Corsi, ma scivolano a meno 11. Poi finalmente si sbloccano Vannoni e Consorti dai 6.75 scardinando la zona ordinata da coach Trucioni. Ancora una tabellata di Masi e due facili concessi a Temoka ridanno un vantaggio netto ai gialloblu, che a 100 secondi dal termine sono certi della vittoria. Ma i Dragons non ci stanno e dopo il timeout di coach Grossi difendono ancora più aggressivamente mandando in tilt gli avversari. Un gioco da 3 punti di Vannoni ed un’entrata di Consorti davano il meno due e innervosivano i fiorentini. Temoka commetteva il 5� fallo a rimbalzo su Corsi ed in panchina continuava a protestare beccandosi un tecnico. La mano del pivot non tremava ed il capitano faceva l’en plein dalla linea della carità chiudendo per l’ennesima volta con una doppia doppia punti/rimbalzi. C’era ancora il tempo per un brivido quando Consorti si faceva ingolosire da un facile contropiede, ma commetteva sfondamento concedendo 20”ai fiorentini per forzare il supplementare o addirittura vincere, ma l’entrata di Marchini si scontrava contro la mole di Taiti che metteva nelle sicure mani di Biscardi che a sirena suonata piazzava i due liberi per il 66 a 62 finale.

TV Prato trasmetterà sul canale sportivo (212 del Digitale Terrestre) la telecronaca dell’incontro con Legnaia mercoledì 6 marzo alle ore 22.30 ed in replica il giorno successivo alle 16.30 circa. Sul canale generalista (74) la cronaca sarà messa in onda domenica 3 alle ore 24.30 circa.

Adesso per coach Grossi c’è poco tempo per preparare la trasferta con Venturina che all’andata pagò pesantemente dazio 76 a 61 tenendo però botta a lungo, finché con la difesa i Dragons, che concessero la miseri di 18 punti nei 22 minuti finali, ebbero ragione dei coriacei avversari. La squadra di coach Biancani adesso che ha perso la sua punta di diamante, il figlio d’arte Dell’Agnello, si affida all’esperienza del pivot Pau ed ai frombolieri Spinelli, Iaconi e Martinelli, quest’ultimo al rientro dopo aver scontato due giornate di squalifica. I tirrenici navigano in cattive acque in classifica ed hanno estrema necessità di far punti per rimanere attaccarti quantomeno al treno playout, saranno quindi un valido banco di prova per dimostrare se la SIBE ha raggiunto anche in trasferta quella maturità necessaria per aspirare alla post season. Ad arbitrare la gara di domenica 3 sono stati designati Munda di Carrara e Menicatti di San Giovanni Valdarno

SIBE PRATO vs LEGNAIA 66 - 62 (14/14 – 30/29 – 40/49)

DRAGONS: Biscardi 2, Dell'Orfanello 4, Magni 2, Taiti 13, Consorti 15, Corsi 17, Vannoni 11, Smecca, �Onouha, Banci 2; Allenatore: Grossi

CANTINI LORANO: Marchini 11, Calamai 4, Masi 18, Temoka 10, Mugnaini, Benfenati 4, Vignozzi, Santomieri 15, Orlandini, Tarchi; Allenatore: Trucioni

ARBITRI: Toscano di Asciano e Bertuccelli di Agliana

Prato dimentica subito il bruciante ko di domenica e sgambetta la capolista Legnaia alla Toscanini. Non bastano all'Olimpia le quattro triple di un rientrante Santomieri (ancora però alla ricerca della forma migliore) per superare i Dragons che nell'ultimo tempino recuperano 11 punti. Grossi recupera tutti gli acciaccati e con la coppia Taiti-Corsi regge l'urto sotto canestro di Temoka e tiene il pallino del gioco per utto il primo tempo. Ma l'inerzia del match passa sulle spalle dei gialloblù un secondo prima dell'intervallo quando Masi con un canestro da oltre metà campo riduce ad uno il distacco e inietta nuova linfa nei suoi: i risultati si vedono nel terzo quarto perché Legnaia accelera e se ne va via. Prato si innervosisce, piglia un tecnico con Biscardi e segna pochissimo (e mai da tre, 0/9 fino a metà ultimo quarto) e i ragazzi di Trucioni arrivano sul più 9 al 30'. Legnaia continua a spingere arriva a più 11 al 35' quando c'è la reazione dei rossoblù. Consorti e Vannoni (due volte) inquadrano finalmente il canestro dai 6,75 e in amen i Dragons sono a meno 2. Corsi mette a segno un gioco da tre punti che insieme ai liberi dovuti al tecnico a Temoka (in panchina con 5 falli, tutti nel secondo tempo) valgono il sorpasso a più 4. Ma non è finita perché a 10" dalla sirena Consorti spreca il colpo del ko facendo sfondamento, regalando il pallone a Legnaia che però lo riconsegna in mano a Biscardi. Al play pratese non rimane quindi che blindare con 2/2 dalla lunetta il 66-62 finale