News ed Eventi

LA SIBE SCENDE IN CAMPO SOLO NELLA RIPRESA E PER L’ITALCERNIERE VAIANO E’ TUTTO FACILE

SABATO I DRAGONS CHIUDONO IL 2012 CON LA TRASFERTA A LIVORNO PER AFFRONTARE UNA FURIBONDA LIBERTAS.

Neppure il tempo per digerire il panettone, ed i Dragons tornano in palestra per preparare la trasferta di Sabato 29 a Livorno dove ad attenderli per l’ultimo atto ufficiale del 2012 ci sarà un’infuriata Libertas, che il Giudice Sportivo ha sanzionato con un punto di penalità oltre alla partita persa contro Carrara, per aver mandato in panchina l’allenatore squalificato.

La SIBE dovrà smaltire velocemente anche la delusione per la sconfitta casalinga con Vaiano, maturata al termine di una gara nel complesso abbastanza brutta, addirittura orribile per i padroni di casa che dopo il 5 a 3 iniziale firmato Corsi Biscardi, hanno dormito per i primi due quarti; evanescenti in attacco e distratti in difesa, gli uomini di coach Pieri hanno concesso troppe conclusioni agevoli agli ospiti che hanno dilatato il punteggio fino al 22 a 40 di metà gara, con mattatore assoluto Mattei autore già di 15 punti (4 triple) all’intervallo. La ripresa non sembrava cambiare il leit motiv del match; Prato ancora a secco con medie da minibasket, ma se non altro la difesa iniziava a funzionare. Dal 25, per 14 minuti i Dragons hanno concesso solo 7 punti agli uomini di coach Daviddi. In attacco pur non migliorando di troppo le percentuali, Corsi con 9 punti e Vannoni con 8, riducevano il gap costringendo Vaiano a 2 timeout per cercare di fermare la rimonta pratese. Taiti e Banci arpionano caterve di rimbalzi ed a poco più di un minuto dalla sirena finale, un canestro di un evanescente Consorti su assist di Biscardi, manda la SIBE a meno uno; anzi no perché gli arbitri vedono un “passi” dell’ala pratese e annullano. I lanieri si sgonfiano ed il fallo sistematico non paga, così i liberi finali danno la vittoria agli ospiti che con questa vittoria nel derby vendicano la debacle di sei anni or sono quando in C1, proprio i pratesi li costrinsero allo spareggio ed alla prima retrocessione.

Per la gara di sabato ci sarà da resettare il tutto perché Corsi e co. sanno bene che continuando a realizzare la miseria di 51 punti come negli ultimi due incontri, sarà difficile portare a casa il risultato. La Libertas, come dicevamo, sarà furente per la gara persa a tavolino con Carrara ed il punto di penalizzazione, e fra le mura amiche della vecchia “Gemini” vorrà subito mettere una pezza ad una classifica che si sta facendo pericolosa. Situazione impensabile dopo i proclami di voler prontamente risalire nei campionati nazionali, lasciati solo lo scorso anno con una retrocessione evitabilissima, dato l’organico labronico. Anche quest’anno la rosa a disposizione di coach Pardini sulla carta è eccellente, completa in ogni reparto, compresi i 4 under obbligatori, potendo lo staff contare su un vivaio inesauribile e di gran spessore. Non da meno sono i senior;; i vari Sidoti, Lombardi e Lazzeri sarebbero elementi di primissimo piano anche nelle serie superiori. L’arrivo a campionato iniziato poi di Strozzalupi ha bilanciato la defezione del bomber Vicenzini, dando inoltre maggior quadratura in difesa ad una delle più blasonate società italiane; non dimentichiamo che la gloriosa società labronica, allora targata Enichem, nel 1989 è arrivata 2^ nel campionato di A1, perdendo lo scudetto solo per qualche centesimo di secondo in una rocambolesca gara 5 contro l’Olimpia Milano.

La palla a due a Livorno sarà alzata da Landi di Certaldo e Ermini di San Giovanni Valdarno alle ore 18 di sabato 29 dicembre. Domenica di Epifania il campionato osserverà un turno di riposo per permettere lo svolgimento della final four di Coppa Toscana organizzata dalla Pallacanestro Agliana. La SIBE Prato tornerà alle Toscanini domenica 13 per affrontare la rivelazione Certaldo, saldamente al 3 posto in classifica.

SIBE Commerciale PRATO vs ITALCERNIERE VAIANO 51 - 58 (8/13 – 22/40 – 37/48)

DRAGONS PRATO: Guerrini N.E, Biscardi 10, Sanesi N.E, Dell'Orfanello 2, Taiti 8, Consorti, Corsi 14, Vannoni 12, Smecca 1, Banci 4; Allenatore: Pieri

VAIANO: Ottanelli N.E, Poli 8, Faloci, Mungai 5, Daviddi 11, Giagnoni N.E, Vettori, Fracassini 10, Fecchio 2, Mattei 22; Allenatore: Daviddi

ARBITRI: Menicatti di San Giovanni Valdarno e De Soricellis di Lastra a Signa