News ed Eventi

Pallacanestro Prato 2000 torna alla vittoria e sbanca Pietrasanta

Senza Consorti i lanieri espugnano Pietrasanta

La difesa di Prato ferma il Versilia

Versilia-Prato 50-59

IL CASONE VERSILIA BASKET: Florindi 6, Leonardi 7, Tonacci ne, Fontanelli 15, Barsanti ne, Biagioni 5, Fracassini ne, Bianchini 4, Binelli 3, Simonetti 10. Allenatore Lanza

PALLACANESTRO 2000 PRATO: Guerrini, Biscardi 14, Sanese ne, Dell'Orfanello 8, Magni, Taiti 8, Corsi 14, Vannoni 11, Smecca 2, Banci 2. Allenatore Pieri

ARBITRI: Bertuccelli di Agliana e Natucci di Bagni di Lucca

PARZIALI: 12-17, 24-33, 32-43

Prato dimentica subito il passo falso casalingo con Grosseto e espugna un campo difficile come quello di Pietrasanta. Il Versilia non sfrutta l'assenza nelle file lanieri di Consorti e sbatte contro al difesa di coach Pieri che con Vannoni annulla completamente Biagioni (5 punti a partita ormai andata). Prato mette subito la testa avanti sfruttando un Tony Biscardi praticamente infallibile e al 10' è avanti di 5. Coach Lanza trova solo un buon Fontanelli, ma sia dagli esterni che dai suoi lunghi riceve poco e i rossoblù allungano all'intervallo, nonostante abbiano dovuto rinunciare a Magni per una botta al ginocchio. Prato stringe ancora di più la difesa nel terzo tempino (8 punti concessi), la coppia Taiti-Corsi tira giù caterve di rimbalzi e per una volta a fare canestro ci pensa anche Dell'Orfanello. Al 30' siamo sul più 11 esterno, ma la partita non è finita: il Versilia con l'orgoglio si issa a meno 6 a 3' dalla sirena. Ma è solo un'illusione perché Prato non molla la presa e torna a casa con due punti d'oro.

Ancora senza Consorti, ma dando una bella registrata alla difesa, Prato passa sul parquet di Pietrasanta e si rilancia in classifica. Il Casone, quarto stop consecutivo, fatica maledettamente a forare la retina laniera. E con punteggi bassi, nove volte su dieci i Dragons vincono. Ottima prova di Vannoni che annulla Biagioni, solo cinque punti, mentre in attacco sono Biscardi e Corsi ad avere una marcia in più. Prato avanti di 5 al 10’, Pieri perde Magni per una botta al ginocchio, ma ancora la difesa permette ai Dragons di allungare sul +9. Versilia segna col contagocce, eppure il peggio deve ancora venire: dopo i 12 punti per quarto, nel terzo ne mette appena 6, i secondi possessi sono tutti pratesi con Taiti e Corsi, mentre anche Dell’Orfanello trova canestri importanti. Il Casone scivola a –11 all’ultima pausa, con un po’ d’orgoglio riesce a portarsi anche a –6, però Prato ha saldamente in mano la gara e non la molla fino al suono della sirena.