News ed Eventi

ITALBASKET ...CHE IMPRESA !!! VITTORIA AL FOTOFINISH I TURCHIA .. E SONO 7 !!!

L'Italia del basket non si ferma piu' e infila la settima vittoria su 7 nel girone di qualificazione agli Europei 2013: a cadere stavolta e' la Turchia, 83-82 (17-21, 31-44, 56-62). La gara, giocata a Kayseri, e' stata risolta in rimonta a pochi secondi dalla campana da Gigi Datome. Con questa vittoria, l'Italia - che era gia' qualificata - chiude il gruppo F matematicamente al primo posto con una giornata d'anticipo. Ultima gara sabato a Trieste contro la Bielorussia

Europei basket 2013 qualificazioni: l'Italia non molla mai, sbancata la Turchia

Un canestro di Datome a 3 secondi dalla sirena regala il settimo successo all'Italia, rimontando e battendo per 83-82 la Turchia a Kayseri. Per gli azzurri è matematico il primo posto nel girone.

Pur con la qualificazione in tasca ed in difficoltà per buona parte del match, l'Italia regala un'altra impresa al nostro basket: Turchia battuta a domicilio per 83-82 ed imbattibilità mantenuta in queste qualificazioni ad Euro 2013. Come già successo all'andata a Sassari, è Gigi Datome l'eroe del confronto con il canestro decisivo a 3 secondi dalla fine, ma ci sono ben quattro uomini in doppia cifra con Gallinari ed Aradori a quota 19.

Gli azzurri iniziano con il piede giusto, grazie ai cinque punti del giocatore NBA, ma ben presto sono i padroni di casa a prendere il controllo dell'incontro. Prima Erden, poi Arslan e, infine, Aldemir confezionano il parziale con cui la squadra di Tanjevic sorpassa e allunga, raggiungendo la doppia cifra di vantaggio (29-19 al 12'). La difesa italiana non riesce a contenere la Turchia e la fuga continua, raggiungendo addirittura il +18 (42-24 al 19') con il 'solito' Erden, arrivato già a quota 12 punti.

Il match cambia a cavallo dell'intervallo lungo: l'Italia stringe le maglie difensive e riesce a trovare buone giocate in attacco. Prima c'è il 7-2 di chiusura primo tempo per accorciare, poi il match si riapre definitivamente ad inizio ripresa: altro 7-0 (con la tripla di Gallinari) ed è solo -6 (44-38 al 22'). L'onda azzurra non si ferma e la premiata ditta Cinciarini-Aradori porta nuova linfa offensiva con il playmaker che firma addirittura il sorpasso con una tripla (53-54 al 28').

La formazione di Pianigiani perde l'abbrivio e subisce un pesante parziale di 9-0 per chiudere il terzo periodo, che riporta la Turchia su un vantaggio rassicurante. Il distacco risale anche in doppia cifra, ma, come a Sassari, gli azzurri non mollano. Si scatena Datome, ben supportato da Gallinari e l'Italia è ancora lì (77-76 al 38'). Il finale è in volata: Guler riporta i suoi a +4, Hackett accorcia dall'arco ed il 'Gallo' stoppa Gonlum, consegnando la palla della vittoria agli azzurri. Datome non sbaglia, Arslan sì ed è ancora festa azzurra.

I risultati dell'ottava giornata (5 settembre 2012):

Turchia-ITALIA 82-83

Repubblica Ceca-Portogallo 90-71

Riposa: Bielorussia

Classifica: ITALIA (giocate 7) 14 punti; Repubblica Ceca (7) 10; Turchia (6) 6; Bielorussia (6) 2; Portogallo (6) 0.

(Enrico Campana)

- C’è più gusto a vincere dopo una gara di 39 minuti e 57 secondi praticamente a inseguire, a provare a superarsi, a inventare quintetti, a rimediare agli inconvenienti del destino, vedi i 5 falli di Chiotti. Il canestro della vittoria lo segna Gigi Datome, una delle novità di questa spedizione, a 3” dalla fine, dopo un capolavoro difensivo di Gallinari.

La palla arriva a Datome, canestro, il più importante di questa bella avventura. Una vittoria che finalmente dà luce a questa squadra e mortifica la Turchia che aveva avuto anche 18 punti di vantaggio (42-24), anche se si è capito che l’Italia non ci stava a uscire da Kayseri con le ossa rotte.

La Turchia rischia di stare fuori dagli europei. In questa gara spinosa strada facendo l’Italia ritrova la personalità, l’orgoglio,la consapevolezza di quello che ha fatto e il passo giusto. Viene sospinta da Gallinari che gioca una partita da leader, una partita da vero uomo NBA e si ritagliano una parte importante Aradori e Cinciarini (la vera sorpresa con 17 punti).

Da parte sua Pianigiani muove bene le pedine nel finale, e nel momento più delicato dopo il time out sul 78-82 a ‘46” Hackett segna il suo secondo canestro del finale. E’ la bomba che manda in tilt la Turchia, Gonlum va al tiro sotto choc, Gallinari gli toglie la palla e poi arriva il canestro della vittoria di Datome. Mancano 3 secondi, il tiraccio di Arslan non fa paura.

L’Italia è prima, Tanjevic si è sacrificato a tornare in panchina per la diserzione dei 6 turchi della NBA, è una brutta serata, ma merita rispetto. Chi vince ha ragione, la festa azzurra continuerà sabato sera a Trieste contro la Bielorussia, poi fra un anno si capirà dove può arrivare questa squadra operaia che veste nei momenti difficili la tuta mimetica e ha colto stavolta tutte le occasioni che le si sono presentate.

Festa rinviata per la Finlandia e la Georgia , vincono fuori casa con gli interessi Polonia e Bosnia in due partite spettacolari, spese quella fra georgiani e bosniaci, oltre 200 punti, 45 asssist, 5 giocatori sopra i 20 punti, 50 rimbalzi a 30 per i padroni di casa e la squadra di Aza Petrovic a rispondere col fuoco da 3 punti. Markoishvili segna da 3, gerogia avanti per l’ultima volta di 1, risponde con una tripla micidiale Teletovic, 103-105 quando mancano 35”. Il coach georgiano chiede time out, toglie Shengelia e punta sul tiro di Pullen, ma al ritorno in campo manca della concentrazione giusta. Sull’errore rimbalzo di Teletovic che tenta di costruire il tiro e va in lunetta per un fallo di Sanikidze a 9 secondi. Sono i 2 punti della sicurezza, Teletovic finisce con 25, sbaglia ancora da 3 Marhoishvili, ma l’eroe della partita è con la sua mano incandescente Masic con 5 triple su 7.

Adesso per il 1 posto entra in gioco a sorpresa anche la Lettonia che se batte stanotte l’ Olanda in trasferta e sabato nel penultimo turno la Georgia in casa e vince anche in Romania potrebbe fare il colpo. La Lettonia ha perso di 3 in Georgia e di 3 a Sarajevo ma ha battuto i bosniaci di 16 punti, e quindi è più 13, la Bosnia è -10 dopo il doppio confronto con le rivali e la Georgia a zero nel caso di un arrivo a 3 punti. Tutto può ancora succedere, alla Georgia non è stata sufficiente una grande partita di Zaza Pachilia star degli Hawks.

Serata dominata dalla personalità dei giocatori NBA, al top Marcin Gortat con 27 punti e 21 rimbalzi a Helsinki: la qualificazione è sicura, e se il Belgio batte i finlandesi ci sta anche il 1posto, il centro dei Suns, uno dei primi 10 dell’ultima stagione nei rimbalzi, ha giocato una delle partite più belle della sua storia europea.

Nel Girone B la Svezia ha lasciato in Azerbaigian contro lo scatenato Haicyeva, 28 punti e 13 rimbalzi, solo 6 dei 17 punti dell’andata, è a +1 anche coi bulgari e rimane favorita per il 2 posto.