News ed Eventi

La Cortina-Dobbiaco, vince Jaouad Zain

Festeggiano i bellunesi con Boudalia terzo e la Dal Mas quarta. Tra le donne Eliana Patelli miglior tempo di sempre C’è di che festeggiare, per i colori bellunesi, nella tredicesima edizione della Cortina - Dobbiaco run: oltre alla medaglia di bronzo conquistata dal marocchino Boudalia, da anni residente nel Bellunese, c’è da segnalare il quarto posto della Dal Mas (100esima assoluta), che si ferma ai piedi del podio concludendo la sua gara in 2 ore 3 minuti e 29.

Un’edizione da record, quella che si è svolta ieri della gara: nuovo traguardo raggiunto come numero di partecipanti (4500) e nuovo miglior tempo per la categoria femminile, con la bergamasca Eliana Patelli, già vincitrice lo scorso anno, capace di chiudere in 1 ora, 52 minuti e 57 secondi.

Una gara dominata, quella della runner dell’atletica Val Brembana, che ha tagliato il traguardo con oltre 9 minuti di vantaggio sulle avversarie. A decidere il resto del podio è stato invece uno sprint, vinto da Silvia Serafini (Brugnera) su Veronica Vannucci (Vinci). Quarta Paola Dal Mas, che corre per il Quantin ed è giunta al traguardo a un minuto e mezzo dalla terza classificata.

Tra gli uomini netta la vittoria di Jaouad Zain, atleta di origine marocchina, che ha chiuso in 1.37.59 davanti al keniano Mathew Kiprotich Rugut e a Said Boudalia, che ha scritto per quattro volte il suo nome nell’albo d’oro della competizione.

Tra i bellunesi ci sono anche il 12 posto di Manuel Speranza e il 35 di Olivo Da Pra. In campo femminile finiscono tra le prime trenta Giorgia Pompanin (25esima) e Lara Comiotto (27esima).

Grande successo anche per gli eventi collaterali alla Cortina - Dobbiaco run: erano 170 i bambini e i ragazzi iscritti alla Kids’ run, più di 400 quelli che hanno preso parte alla Run for, gara non competitiva per solidarietà di 8,5 chilometri intorno al lago di Dobbiaco.

Nella due giorni non sono mancati momenti solidali per le popolazioni emiliane colpite dal terremoto: l’associazione La Guglia di Sassuolo, per esempio, ha organizzato una raccolta fondi da devolvere a uno dei paesi più colpiti, Cavezzo.

Uomini. 1. Jaouad Zain (Running evolution) 1.37.59; 2. Mathew Kiprotich Rugut (Potenza Picena) 1.38.56; 3. Said Boudalia (Biotekna Marcon) 1.39.50; 4. Khalid En Guady (Rodengo Saiano) 1.41.41; 5. Mohamed Hajjy (Castenaso Celtic Druid) 1.43.46; 6. Fabio Bernardi (Violettaclub) 1.45.08; 7. Diego Abbatescianni (Palzola) 1.45.16; 8. Dereje Rabattoni (Runner team 99 Sbv) 1.47.33; 9. Hermann Achmuller (Amateursportverein Jenesien’) 1.47.34; 10. Gianmarco Pitteri (Poll sport Trieste) 1.47.35; 12. Manuel Speranza 1.48.39; 35. Olivo Da Pra (Vigili del fuoco De Vecchi Belluno) 1.56.19; 85. Manuel Bratti (Dolomiti Belluno) 2.02.30; 110. Giovanni Gaspari (Cortina cassa rurale) 2.04.28; 156. Stefano D’Ambrosio (Marciatori Calalzo) 2.07.22; 158. Daniele Case (Vigili del fuoco De Vecchi Belluno) 2.07.31; 237. Roberto Giacopelli (Road runners club Milano) 2.11.07; 238. Stefano Menardi (Cortina cassa rurale) 2.11.11.

Donne. 1. Eliana Patelli (Valle Brembana) 1.52.57; 2. Silvia Serafini (Brugnera Friulintagli) 2.01.44; 3. Veronica Vannucci (Vinci) 2.01.55; 4. Paola Dal Mas (Quantin) 2.03.29; 5. Rachele Fabbro (Lammari) 2.04.23; 6. Marina Zanardi (Ferrara) 2.05.14; 7. Kathrin Hanspeter (Sarntal Raiffeisen) 2.05.46; 8. Maurizia Cunico (Alpini Vicenza) 2.06.59; 9. Elena Casaro (Essetre running) 2.07.18; 10. Mara Golin (Vittorio Veneto) 2.09.10; 25. Giorgia Pompanin (Cortina cassa rurale) 2.20.52; 27. Lara Comiotto (Dolomiti Belluno) 2.21.32; 44. Miriam Minella (La Piave) 2.26.48; 64. Marina Menardi (Cortina cassa rurale) 230.17; 66. Monica Torres (Proloco Trichiana) 2.30.18; 76. Simonetta Carbogno (Comelico) 2.32.00; 90. Michaela Bortoluzzi (La Piave) 2.34.49.