News ed Eventi

Cortina-Dobbiaco Run: Eliana Patelli bis e record

La Cortina-Dobbiaco Run non smette mai di stupire: conquistato il record di partecipazione sfiorando i 4.500 iscritti, la tredicesima edizione raggiunge il secondo primato: la bergamasca Eliana Patelli conquista per la seconda volta consecutiva il vertice del podio abbassando il tempo record nella categoria femminile a 1:52:57.

Grande soddisfazione per la runner dell'Atletica Val Brembana che ha distanziato le avversarie di oltre 9 minuti. Sprint finale per aggiudicarsi il secondo gradino del podio che ha visto Silvia Serafini dell' Atletica Brugnera Friulintagli prevalere su Veronica Vannucci dell' A.S. Atl. Vinci con un distacco di 10 centesimi.

Tra gli uomini netta vittoria ad un generoso Jaouad Zain, atleta di origine marocchina che corre per l'A.S.D Running Evolution che ha fermato il cronometro sul tempo di 1:37:59. Piazza d'onore per il keniano Mathew Kiprotich Rugut a oltre un minuto dal vincitore e terzo posto per Said Boudalia, che ha scritto per ben 4 volte il proprio nome nell'albo d'oro della Cortina-Dobbiaco Run e che quest'anno ha dovuto arrendersi allo strapotere dei due avversari chiudendo a oltre due minuti da Zain.

Grande successo anche per gli eventi collaterali organizzati ieri pomeriggio: oltre 170 i bambini e ragazzi iscritti alla Kids' Run e più di 400 gli iscritti alla RUN FOR, prova non competitiva di 8.5 chilometri intorno al Lago di Dobbiaco, a favore delle associazioni Debra e MamaZone Südtirol/Alto Adige. Tra le regioni con la maggiore presenza di podisti alla Cortina Dobbiaco Run, l'Emilia Romagna ha da sempre un legame molto stretto con la manifestazione organizzata da Gianni Poli, ma in questa edizione è da rilevarsi una massiccia defezione di podisti emiliani rimasti nella propria terra dopo quanto successo nei giorni scorsi. Nella due giorni di festa dedicati al podismo, non sono mancati gesti di solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma delle scorse settimane, come l'iniziativa promossa dalla associazione

La Guglia di Sassuolo che ha allestito uno stand per la raccolta fondi da devolvere a Cavezzo, paese duramente colpito dal terremoto. Nei prossimi giorni l'associazione consegnerà direttamente nella mani del primo cittadino della cittadina emiliana la somma raccolta durante la Cortina Dobbiaco Run. Sono numeri sempre più importanti quelli generati dalla manifestazione che, al netto delle defezioni di cui abbiamo già detto, ha visto 3.853 runner tagliare lo striscione d'arrivo, con “solo” 27 concorrenti ritirati. Da segnalare la presenza di 761 donne pari al 20% del totale dei finisher della Cortina Dobbiaco Run, una percentuale ben superiore alla media nazionale, segno che la gara che unisce Cortina e Dobbiaco piace sempre di più alle podiste.